COME FARE ORTO

Maggiorana

La maggiorana è una pianta aromatica perenne della famiglia delle laminacee particolarmente diffusa nella cucina provenzale, utilizzata soprattutto per insaporire la carne e spesso abbinata ad altre spezie, come salvia e rosmarino. Il suo nome scientifico è origanum majorana.

maggiorana come fare orto

Quando e come seminare

La moltiplicazione di questa pianta avviene o tramite semina o tramite talea. Per far germogliare il seme bisogna metterlo in semenzaio a fine inverno, in un terriccio ottenuto con sabbia e torba. Quando la piantina in vasetto misura circa 10 centimetri di altezza è pronta per esser trapiantata in pieno campo. La moltiplicazione tramite talea invece si può attuare quasi tutto l’anno, escludendo i mesi freddi dell’inverno, anche se è consigliabile farla partire in primavera, trapiantando la primavera sucessiva.

Terreno
Questa pianta aromatica chiede poco al terreno, basta una moderata concimazione prima dell’impianto, fattibile con concimi specifici per le aromatiche oppure con sostanze nutritive complete quali il compost o il letame maturo. L’importante è che il suolo non sia tanto pesante da creare ristagni idrici, che potrebbero causare marciumi.

Fioritura
La maggiorana produce dei piccoli fiorellini bianchi o rosati durante l’estate, in seguito al fiore si formano i semi e poi con l’arrivo delle gelate la pianta perde le foglie, che riforma di nuovo in primavera.

Esposizione al sole
Come molte piante mediterranee la maggiorana ama l’esposizione al sole e al vento, teme invece eccessive gelate che possono compromettere la sua salute, per questo occorre fare attenzione nel coltivarla al nord.

Innaffiatura
La pianta va innaffiata bene durante il suo primo anno di vita, una volta che l’apparato radicale si sviluppa raggiunge una maggior autosufficienza. Bisogna intervenire bagnando solo in caso di periodi molto aridi, tipicamente durante l’estate. Conviene irrigare di frequente ma senza mai esagerare con la quantità d’acqua per evitare ristagni.

Raccolta
Le foglie di maggiorana possono esser raccolte in qualsiasi momento, quando arrivano anche le infiorescenze sono profumate e si possono usare come spezia. Si raccoglie cimando i rametti, in modo da utilizzare le foglie più piccole e tenere. Per conservare questa aromatica si possono appendere i rametti appena tagliati sotto un portico o comunque in luogo asciutto, ventilato e fresco.

Caratteristiche generali
La maggiorana è una pianta officinale a cui vengono attribuite proprietà digestive ed espettoranti, per beneficiarne si può assumere in decotto o infuso. E’ anche ricca di vitamine e di antiossidante naturale come il betacarotene.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SICUREZZA *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>