COME FARE ORTO

Come fare un semenzaio

Il semenzaio è un ambiente protetto come la serra dove si seminano gli ortaggi così da avere, dopo qualche mese, le piantine da trapiantare nel nostro orto.
La semina si effettua anche direttamente nel terreno ma spesso la temperatura più bassa e le condizioni atmosferiche impediscono la germinazione dei semi costringendoci a seminare nuovamente. Con il semenzaio, invece, si riesce a mitigare il clima aumentando così il numero di piantine che avremo a disposizione. Un altro vantaggio del semenzaio è che riusciremo ad avere piantine pronte per il trapianto con anticipo rispetto alla semina a terra che necessita di temperature più alte.

semenzaio come fare ortoPosizione
Prima di realizzare un semenzaio scegliete con cura il posto, deve essere caldo e ben esposto alla luce solare altrimenti i vostri semi non germineranno o, in carenza di luce, le piantine cresceranno male e deboli. Naturalmente l’esposizione a sud o sud-ovest è la migliore ma non sempre è possibile quindi cercate la posizione ottimale e più riparata ma non a discapito dell’illuminazione.

Terreno
Il terriccio per un semenzaio deve essere sterile,  privo quindi di parassiti e di eventuali spore che danneggerebbero i semi e le piantine. Se non volete comprarlo potete mettere della terra in un contenitore di alluminio usa e getta e infornarlo a 130-150° per 5 minuti per eliminare dal terriccio le minacce. La terra deve anche essere soffice, sminuzzata, friabile e molto drenante.
I semi avranno bisogno di umidità ma non ci devono essere assolutamente ristagni d’acqua per questo motivo si può eventualmente aggiungere della sabbia al terreno, così da permettere meglio il defluire dell’acqua oltre che agevolare le radici nella penetrazione del terreno.

semenzaio come fare ortoContenitori
Nel semenzaio si può realizzare un letto uniforme di terra oppure riempirlo di vasi e vasetti con i vari semi.
La prima opzione prevede un livellamento uniforme del terreno per poi seminare seme per seme andando a delimitare con dei piccoli solchi le varie qualità dei semi. Se invece seminate a spaglio quando le piantine saranno alte circa 6/7 cm dovrete separare quelle più vicine facendo attenzione a non rovinare le radici.
dischi torba semenzaio ortoNel secondo caso all’interno del semenzaio si sistemano i vasetti nei quali poi andiamo a seminare. E’ una soluzione più comoda soprattutto se si utilizzano i dischi di torba  poichè andando a inserire uno o due semi per ogni disco non avremo difficoltà nella separazione delle piantine.

Dopo aver scelto la posizione non vi resta che realizzare una piccola serra o cassone con i lati trasparenti per permettere il passaggio della luce e con il coperchio mobile per facilitare le innaffiature quotidiane. Se invece non potete realizzarlo voi in fondo alla pagina trovate alcuni consigli economici per comprare la vostra piccola serra, che funzionerà come semenzaio e che potrete spostare sia dentro che fuori casa a seconda della temperatura.

Vantaggi con l’uso del semenzaio

  • Migliore resa dei semi piantati e quindi più piantine a disposizione
  • Guadagno di tempo perchè non dovremmo aspettare la temperatura giusta esterna per seminare ma potremo farlo con un paio di mesi di anticipo nel semenzaio per avere piante già grandi da trapiantare quando il clima esterno sarà quello giusto
  • risparmio sull’acquisto delle piantine
  • certezza di utilizzare solo semi scelti e prodotti naturalmente dalle colture dell’anno prima

Nelle zone più fredde è necessario anche riscaldare il semenzaio. Una tecnica molto utilizzata è quella di realizzare uno strato di circa 20 cm di concime non maturo sotto la base del semenzaio che con le reazioni chimiche della decomposizione produce calore che andrà a riscaldare l’interno della nostra piccola serra migliorando la germinazione dei semi. Potete vedere nel video qui sotto un tutorial per la realizzazione di un semenzaio a letto caldo.

Dopo averlo realizzato, seminate gli ortaggi che volete facendo attenzione alla luna (leggi la semina e le fasi lunari) e innaffiate giornalmente a pioggia senza lasciare ristagni d’acqua. Quando le piantine saranno abbastanza grosse trapiantatele nel vostro orto.

PRODOTTI CONSIGLIATI

2 pensieri su “Come fare un semenzaio

  1. dettoChiaramente.it/verde

    Bello questo articolo, ricco di spunti e con alcuni particolari e trucchi che non sapevo!

    Certo che avere il posto per farlo è di sicuro una fortuna.
    Vivendo soprattutto in città, mi sono dovuta accontentare di un semenzaio molto più piccolo… “a misura di appartamento”, elaborando questa soluzione
    (la consiglio a chi non ha giardino o campi, ma magari vuole farsi l’orto sul balcone):

    E’ un semenzaio fai-da-te da realizzare in 5 minuti!

    http://www.dettochiaramente.it/verde/orto/14-orto/semina-lune-ortaggi-semi/39-come-dove-seminare

    I semi germinano in pochissimo tempo (a volte il giorno dopo) e fino ad ora mi ha sempre funzionato benissimo.
    Una volta spuntati i germogli, li posiziono nella terra, alla distanza voluta, a seconda se sono a dimora o in un vaso provvisorio per attendere che crescano un pochino prima di trapiantarli.

    Altre volte ho provato anche queste soluzioni:
    https://www.flickr.com/photos/dettochiaramente/sets/72157643707757523
    una è fatta con una scatola da cioccolatini,
    un’altra (quella con la terra) con la confezione dei dolcetti al cocco.
    (Così c’è anche il bello che prima te li mangi!!! 😉

    Sono facilissimi da fare, provare per credere.
    Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SICUREZZA *