COME FARE ORTO

Bietola da coste

La bietola da coste è una pianta erbacea biennale (annuale in coltura) originaria del bacino del Mediterraneo della famiglia Chenopodiaceae. Viene coltivata in tutta Italia per le foglie e il picciolo molto sviluppato che hanno un discreto valore energetico e molti sali minerali.

bietola da coste come fare ortoQuando e come seminare
La moltiplicazione di questo ortaggio avviene per semina direttamente in campo o in ambiente protetto. Nel primo caso nel periodo primaverile, da marzo a maggio, o in estate, da luglio ad agosto, si semina direttamente in campo aperto con la semina a spaglio o a file. Nel secondo caso possiamo seminare anche in periodi più freddi come a febbraio perchè si utilizzano ambienti protetti come il semenzaio o le serre. I semi vanno interrati sempre ad una profondità di circa 2/4 cm per permettere una perfetta germinazione. Nel caso di semina in semenzaio dopo che le piantine hanno raggiunto un’altezza di 10 cm e hanno 4-5 foglie sarà necessario trapiantarle in campo aperto dopo averle private della parte superiore delle foglie e della coda. Fare attenzione a lasciare fuori dalla terra il colletto della pianta.

Terreno
La bietola da coste si adatta bene a tutti i tipi di terreno anche se preferisce quelli con aratura profonda (vedi la preparazione del terreno), con pH tra 6,5 e 7, ben drenati, freschi e molto ricchi di sostanza organica (letame o compost). Questo ortaggio si adatta bene anche a terreni ad alto grado di salinità e gradisce ulteriori concimazioni a base di azoto.

Esposizione al sole
La bietola da coste gradisce un clima temperato ma riesce a resistere anche a temperature di -2/-3° C, per questo motivo, tranne che nei 3 mesi più freddi, questo ortaggio viene coltivato tutto l’anno. Gradisce l’esposizione diretta ai raggi solari ma aumenta l’esigenza idrica.

Innaffiatura
Per il suo ciclo vegetativo la bietola da coste necessita di irrigazioni continue. L’apporto idrico e quello di concime azotato aumenta la dimensione e la consistenza delle foglie. Un buon apporto idrico, senza naturalmente lasciare ristagni, migliora la produzione di questo ortaggio, per questo motivo vi consiglio di bagnare la bietola da coste giornalmente nelle ore meno calde della giornata.

Raccolta
La raccolta della bietola da coste è molto semplice, basta staccare le foglie più esterne della pianta o reciderla alla base con un taglio netto quando ha raggiunto il massimo sviluppo (15/20 cm di altezza), circa 2 o 3 mesi dalla semina.

Caratteristiche generali
Per questo ortaggio sono necessarie periodiche sarchiature per eliminare le piante infestanti e arieggiare il terreno

Varietà 

  • White silver 2 (per autunno primavera e estate, costa larga e spessa)
  • Sibilla (costa larga e molto bianca, altezza fino a 45 cm, foglie molto verdi e bollose)
  • Agila (ottima sia in serra che in campo aperto, costa sottile lunga, qualità da taglio ricaccia molto velocemente, )

Un pensiero su “Bietola da coste

  1. Pingback: Semine 2016 | Il Giardino Foresta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SICUREZZA *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>